Larone

  • Invia ad un amico
  • Richiedi un preventivo

Note tecniche

Denominazione:
Rosso Rubicone I.G.T.
Uvaggio:
Blend
Linea:
Tenuta del Principe
Tipologia di Terreno:
Argilloso
Residuo Zuccherino:
semi-dry
Affinamento:
Tonneaux
Regione:
Emilia-Romagna

SCARICA LA SCHEDA TECNICA E I PREMI

Note di degustazione

L'indicazione geografica tipica (I.G.T.) Rubicone coincide con l’area geografica identificata con la Romagna: territorio tanto vasto quanto variegato, esso non trova tanto definizioni politiche quanto storiche e culturali.

Proprio nel passato si scorgono le origini della scelta di questo nome, Rubicone, per riunire, e un certo senso raccontare, questa terra, che nel 49 a.C. fu palcoscenico di una delle più importanti svolte nel corso della Storia: giunto ai confini di Roma, che coincidevano proprio con il corso del fiume Rubicone, Giulio Cesare decise di compiere il fatidico passo che portò alla guerra civile che mise fine alla Repubblica Romana per inaugurare l’epoca imperiale. La straordinaria fama che raggiunse tale impresa, resa immortale, tra mito e realtà, dalla celeberrima locuzione Alea iacta est - frase attribuita a Cesare da Svetonio nel suo De vita Caesarum - diede in seguito vita a un’aspra controversia per la localizzazione del vero Rubicone.

Con le rispettive sorgenti poste pressoché nello stessa area collinare, è infatti più che mai facile confondere corso del Pisciatello (noto anche com Urgone) e del Fiumicino, corsi d’acqua che solcano vallate parallele per poi sfociare nell’Adriatico nei pressi di Gatteo. Dall’Alto Medioevo fino ai primi decenni del XX secolo, numerosi interventi umani e naturali hanno inoltre contribuito a modificare il corso dei due fiumi, complicando ulteriormente una soluzione definitiva della contesa, ulteriormente aggravata da un’’incredibile numero di fonti a supporto tanto dell’una quanto dell’altra tesi.

Se l’impresa di Cesare diventa quindi un ulteriore elemento per arricchire le sempre accesissime, passionali contese identitarie in terra romagnola, essa offre tuttavia allo stesso tempo un prezioso elemento distintivo per l’intero territorio, il sui prestigio, nonostante tutto, può felicemente essere condiviso e innalzato a titolo di vanto.

La denominazione Rubicone I.G.T. diventa pertanto simbolo di questo orgoglioso retaggio comune, che nasce dalla Storia per declinarsi nella cultura quotidiana, popolare, fatta di simboli, tradizioni, ma soprattutto profumi e sapori.

Larone nasce dalla volontà di rendere omaggio alla tradizione enologica romagnola, nobilitandola non soltanto con tecniche di vinificazione innovative, ma anche donandole una veste importante, quanto mai rara per un prodotto con questa denominazione.

L’eleganza della sua immagine si riflette con perfetta coerenza nel bicchiere del degustatore, offrendo un’esperienza sensoriale indimenticabile per la sua unicità. Il profilo aromatico di Larone trae infatti vita dalla perfetta armonia di ben quattro tipologie di uve, bilanciate in un blend inedito in cui il Sangiovese (50%) viene esaltato dall’accostamento con due impetuosi vitigni autoctoni (Malbo Gentile 25%, Centesimino 15%) e il tocco speziato del Syrah (10%).

LEGGI ANCHE

"Emilia-Romagna da Bere 2020"

AWC Vienna 2020

GUARDA

Wine Tasting: Santerno Wines & Tenuta del Principe

Altro in questa categoria: « Sereso Mensale »

Il Nostro ImpegnoColtiviamo insieme il grande futuro del vino italiano

COMPETENZA

UN TEAM DI PROFESSIONISTI SPECIALIZZATI IN OGNI SETTORE Piani di produzione e strategie commerciali comuni sono sviluppati da un team di professionisti specializzati in ogni singolo settore. 

Leggi tutto

SOSTENIBILITA'

UN’ANIMA GREEN COME LE NOSTRE VIGNE L'attenzione all'ambiente e alla salute dei nostri clienti è più di un servizio: è una missione per la quale ogni giorno, con passione rinnoviamo il...

Leggi tutto

CONTROLLO QUALITA'

CONTROLLO GARANTITO SU OGNI BOTTIGLIA Tenute d'Italia garantisce il controllo completo della filiera produttiva di ogni bottiglia commercializzata.

Leggi tutto